Forum

Migrazione da Micro...
 
Notifiche
Cancella tutti

Migrazione da Microsoft Outlook a Thunderbird

1 Post
1 Utenti
0 Likes
7,828 Visualizzazioni
Mediasoft
(@mediasoft)
Membro Admin
Registrato: 4 anni fa
Post: 10
Topic starter  

Importante : Questa guida richiede la lettura del post Migrazione di posta elettronica - Guida completa.

Migrazione messaggi

1. su Thunderbird configura il nuovo account ed esci subito dal programma per bloccare la ricezione dei messaggi. Inoltre, se possibile, imposta il server per scaricare i messaggi da quel momento in poi. Questo eviterà di trovarci dei duplicati.

2. apri Mailstore home. (non ha importanza se i client siano aperti o chiusi).

3. click su Archivia e-mail (menù a sx), click su Microsoft Outlook (menù a dx sotto la voce Client di posta).

4. click su avanti, imposto eventuali filtri, click su Fine. Abbiamo creato un profilo di importazione. Notate che dai filtri è possibile scegliere i singoli elementi da importare, funzione molto utile se non altro perchè in fase di esportazione non abbiamo la stessa flessibilità, quindi consiglio se necessario di selezionare solo quello che serve realmente.

5. con il profilo selezionato, click su Esegui, sulla destra.

6. ultimata l'importazione click su chiudi. (6529 mail sono state importate in circa 10 min)

7. click su Esporta e-mail (menù a sx).

8. click su Thunderbird (menù a dx sotto la voce Client di posta).

9. confermiamo quale casella esportare o lasciamo inviariato 'tutte le cartelle'. Da notare che possiamo scegliere un intero indirizzo mail, una singola sottocartella o tutti gli indirizzi presenti mentre non è possibile ad esempio esportare due indirizzi su tre o solo alcune sotto cartelle, quindi cercare di filtrare il meglio possibile in fase di importazione.

10. confermiamo il profilo di Thunderbird.

11. click su ok per confermare la creazione del profilo di esportazione.

12. con il profilo selezionato, click su esegui. Al termine, click su chiudi.

13. la nostra posta è stata migrata su Thunderbird (se per caso il programma era aperto durante l'esportazione, sarà necessario chiudere e riaprire) sotto la voce cartelle locali nella cartella Mailstore Export.

14. Spostare la cartella importata.

 

Migrazione rubrica

1. Da Outlook File / Opzioni / Avanzate / Esportazione / Esporta

2. Esporta in un file (FOTO 2) ->valori separati da virgola (FOTO 3) / Avanti

3. Contatti (FOTO 4) / Avanti / confermare percorso e nome file (FOTO 5)(averlo sempre a mente) / Avanti

4. Outlook propone una mappa di esportazione di default ma a volte è necessario sporcarsi le mani e prendere confidenza con la creazione di una nuova mappa. Facciamo click su "Mappa campi personalizzati" e proviamo con quattro semplici concetti a capire come funziona.

   4.1 A sinistra sono riportati i campi usati da Outlook, quelli che abbiamo inserito editando un contatto.

   4.2 A destra sono riportati i campi da esportare. Quando affianco al campo da esportare compare la corrispondenza con il campo di Outlook, questo (in fase di esportazione) viene popolato con il relativo valore. Selezionando un campo da esportare e premendo il tasto 'Canc', il campo viene cancellato e non sarà esportato.

   4.3 E' possibile azzerare la mappa per rifarla da zero, cliccando su 'Elimina mappa' o richiamare una mappa predefinita nella quale tutti i campi sono assegnati.

   4.4 La mappa è dinamica, nel senso che segue riga per riga la tabella (tipo un file excel) che andrà a generare e la prima riga è sempre quella delle intestazioni. Cliccando su Precedente e Successivo sposteremo la visualizzazione dalla prima riga (quella delle intestazioni) alle successive che contengono i valori dei vari contatti. E' una funzione molto utile perchè ci permette di capire se stiamo procedendo bene e se notate delle incongruenze in questa fase, non procedete perchè sarebbe inutile ma tornate indietro e cercate di capire dove avete sbagliato.

5. Seguendo questi semplici passaggi, riuscirete ad esportare la vostra rubrica senza perdere dati, anche nei casi più complessi.

5.1 Accertatevi di essere sulla riga delle intestazioni (è la prima riga ma non essendo numerata dovrete accorgervene dalla presenza delle intestazioni) e fate click su 'Elimina mappa' (FOTO 9).

5.2 Dalla tabella di sinistra trascinate solo i campi che volete esportare nella tabella di destra. Per verifica a destra il campo deve comparire sia nella voce 'Campo' che nella voce 'Corrisponde a'. In caso di errore, è possibile annullare spostando i campo errato da destra verso sinistra o selezionandolo e premendo 'Canc'. Fate attenzione ai raggruppamenti nella tabella di sinistra, espandeteli sempre e trascinate solo uno o più elementi contenuti, mai il contenitore, altrimenti Outlook concatenerà più campi origine in un unico campo destinazione. E' utile farsi uno schema prima di iniziare.

5.3 Quando pensate di aver finito, verificate che le corrispondenze siano corrette cliccando su 'Successivo'. La visualizzazione (che abbiamo detto essere dinamica) si sposterà dalla riga delle intestazioni a quella del primo contatto e sarà possibile (osservando solo la tabella di destra) verificare facilmente le corrispondenze. In certi casi il primo contatto potrebbe non avere popolati tutti i campi che intendiamo esportare, quindi dovremo avanzare fino a completare la nostra verifica.

5.4 Quando tutto corrisponde fare click su OK e su FINE.

6. Apri Thunderbird e clicca su Rubrica.

7. Dal menu Strumenti (Alt + s) richiama Importa.

8. Clicca su Rubrica e Avanti.

9. Seleziona 'File di testo (LDIF, .tab, .csv, .txt)'. e Avanti

10. Modifica l'estensione da LDIF a 'delimitati da virgola (*.csv)'.

11. Naviga fino al percorso dove hai salvato la rubrica al punto 3, seleziona il file e fai click su Apri.

12. Ora viene la parte un pò più complicata. Devi far corrispondere correttamente tutti i campi di sinistra con quelli di destra, puoi seguire questi passaggi :

12.1 Lascia il segno di spunta solo ai campi che vuoi importare (gli stessi che abbiamo esportato in Outlook) e, uno alla volta, spostali in alto. Potrai già iniziare a notare che l'ultimo campo con la spunta a sinistra sarà in corrispondenza dell'ultimo campo presente a destra.

12.2 Ora focalizza il primo campo a destra (ad esempio nome) , ricerca lo stesso campo (nome) a sinistra, selezionalo e, con i tasti 'Sposta su' e 'Sposta Giù', allinealo al campo di destra. Passa al secondo campo sulla destra (ad esempio cognome), ricerca lo stesso campo a sinistra, selezionalo e spostalo finchè non sarà in corrispondenza con quello di destra. Ripeti questo procedimento fino all'ultimo campo. In pratica i campi a destra sono fissi mentre quelli a sinistra vanno spostati fino ad essere a coicidere con quelli di destra. Il risultato finale dovrebbe essere simile a questo.

12.3 Anche con Thunderbird sarà possibile con i tasti 'Precedente' e 'Successivo' verificare l'esattezza della corrispondenza ricordando che la visione è tabellare e che la prima riga è sempre quella delle intestazioni (sempre che nell'esportazione sia stata inserita...).

12.4 Infatti è possibile tramite una spunta include / escludere la prima riga per evitare che le intestazioni siano importate come un contatto

12.5 Quando siete pronti, fate click su OK e su FINITO. La vostra rubrica è stata importata

13. Thunderbird non aggiorna correttamente la rubrica appena importata (è un bug storico...) e sarà necessario chiudere e riaprire la rubrica per vedere il frutto del nostro lavoro.

 

 

 

 

Questa argomento è stata modificata 3 anni fa 9 volte da Mediasoft

   
Citazione
Condividi: